History and Team

 

POLISPORTIVA WARRIORS

 

Viale dei Platani,  15

95047 Patern˛ (CT)

Cod.Fisc. 93014930874

P.IVA 03537300877

Tel./Fax 095 7974937  

(0039 95 7974937)  

 email:

 team@warriorspaterno.com

Consiglio direttivo :
Presidente : 
 RIZZO NATALE     
Vice-Presidente : 
 BARBERA
Segretario : 
 MILAZZO MICHELANGELO 
Consiglieri: 
 BOTTA NUNZIO
 RACITI MARIO
 CORALLO GIUSEPPE 
 D'AMICO 

 

Soci fondatori :

 BOTTA NUNZIO

 BOTTA SALVATORE

 CARCIOTTO GIUSEPPE

 DI LEO ALDO 

 MILAZZO MICHELANGELO

 MILAZZO SANTO

 RACITI MARIO

 

 

 

 

 

 

 

ll binomio BASEBALL-PATERNO' affonda le sue radici nel 1970, anno di affiliazione della prima società paternese alla F.I.B.S. (Federazione Italiana Baseball & Softball).
In soli nove anni questo binomio mostra già il glorioso destino che lo attende: nel 1979, infatti, l'Atletico Paternò sarà la prima società nella storia provinciale a disputare le finali per la promozione in serie A. L'obiettivo, però, non viene centrato ma, vista la stoffa degli atleti paternesi e la loro determinazione, si tratta solo di rimandare di qualche anno un evento per cui, forse, non si era ancora pronti.
A distanza di qualche anno, nel 1982, viene fondata la "POLISPORTIVA WARRIORS" che accoglie fra le sue fila alcuni tra gli atleti che pionieristicamente avevano intrapreso nel 1970 questa disciplina sportiva e che pochi anni prima avevano sfiorato lo storico successo. La società ricomincia l'attività dalla serie inferiore.
Desiderosi di traguardi importanti, gli atleti - guerrieri raggiungono il primo in soli due anni: nel 1984 conquistiamo la promozione in serie B e nel 1985, dopo solo un anno, i Warriors realizzano il sogno della serie A2.
Al termine di quella stagione, in cui la società aveva dimostrato di non avere nulla da invidiare alle tanto blasonate squadre del nord, la F.I.B.S. decide di retrocedere i Warriors privi di un impianto sportivo regolamentare, la cui realizzazione era stata promessa dalle varie amministrazioni pubbliche competenti (comune e provincia), promesse mai più realizzate.
Nonostante ciò i Warriors sono sempre più determinati a ritentare la scalata in serie A.
Dominatori assoluti per anni in ambito siciliano (a volte il diavolo ci mette lo zampino!) i Warriors centrano nuovamente l'obiettivo serie B nel 1994. Il girone nazionale in cui i guerrieri paternesi si trovano a gareggiare classificandosi al 4° posto nel 1995 ed al 2° posto nel 1996, funge da trampolino di lancio per l'ultimo(in ordine di tempo) grande successo conseguito. Nel 1997 i Warriors dominano il campionato di serie B, approdano anche alla semifinale di COPPA ITALIA a Roma contro la Fortitudo Bologna di serie A1, e si aggiudicano i PLAY-OFF riconquistando finalmente la tanto sospirata serie A2.
Da allora la società si è confrontata con le maggiori realtà del baseball nazionali ed internazionali non senza ulteriori sacrifici. Basta considerare che , sempre per la mancanza di un campo da baseball, nel 1998, in deroga al regolamento, tutte le partite in casa sono state disputate a ROMA e nel 1999 a MESSINA.
Stanchi di false promesse politiche, che si ripetono ormai da decenni, la Società decide di fare da sé e, nel giro di soli 4 mesi, realizza quello che per i dirigenti, primi pionieri nel lontano 1970, è sempre stato un sogno: il WARRIORS FIELD - the field of dream!!.
Un impianto sportivo da baseball con misure regolamentari in grado di ospitare incontri internazionali, accanto al quale nascerà ben presto un impianto polivalente per la little - league ed il softball.
Nel nuovo impianto i guerrieri partecipano al campionato di serie A2 2000 e dopo aver vinto il proprio girone partecipano ai play-off per la promozione e, conquistano, battendo il Piacenza, la SERIE A1.

Serie A1 significa il top del Baseball Italiano, dove mai nessuna squadra Siciliana era arrivata.

Nel 2001, quindi, partecipano al campionato di serie A1 e, anche se all'ultima giornata, riescono ad agguantare la permanenza, cosa che non riescono a fare l'anno dopo anche perchŔ per motivi economici la rosa non era all'altezza dell'A1.

Nel 2003 si rimboccano le maniche e guidati da Antonio Raciti coadiuvato da Nunzio Botta e Riccardo Messina ritornano nella massima serie battendo ai play-off il Trieste.

Il 2003 Ŕ anche l'anno delle convocazioni in azzurro dei juniores paternesi Giuseppe Sciacca e Giuseppe D'Ignoti che riflettono l'ottimo lavoro svolto nel settore giovanile.

Il 2005 Ŕ decisamente un'annata negativa per i guerrieri paternesi. Sempre a causa della mancanza dell'impianto di illuminazione al Warriors Field sono costretti a disputare le gare interne a Messina lontani dai propri sostenitori, fattore che risulterÓ poi determinante per la retrocessione in A2. Nota positiva del 2005 la convocazione in Nazionale maggiore degli atleti Gorrin, Pezzullo, Victor Arias e D'amico. poper la retro svolto anche nel settore giovanile.

 

Polisportiva Libertas Itala 1993

Libertas Itala 1973

 

Foto Warriors serie C1 1993 sotto il castello normanno di Patern˛

Warriors C1 1993
 

Team serie C1 1994 - foto al campo Salinelle di Patern˛

Warriors C1 1994

                                 
Team serie B 1996 - foto scattata nel campo da baseball di Firenze Warriors B 1996

 

Team serie B 1997

Warriors B 1997

 

Team serie A2 2000 - foto nel nuovo campo Warriors Field

Warriors A2 2000

 

Team serie A1 2001

Warriors A1 2001

 

Team serie A1 2002

Warriors A1 2002

 

Team serie A2 2003

Warriors A2 2003

 

Foto squadra A2 2007

Warriors A2 2007